Chi di voi non ha mai sentito il detto “una mela al giorno toglie il medico di torno”. Ebbene sì mangiare almeno una mela al giorno sarebbe un piccolo passo per aiutarci a raggiungere le cinque porzioni di frutta e verdura suggerite dall’organizzazione mondiale della sanità. Ma perché mangiare questo frutto? Scopriamo allora perché le mele fanno bene!

Perché le mele fanno bene?

proprietà benefiche della mela

La mela come tutti gli altri frutti è ricca di numerose vitamine e di fibra, ma tra le sue proprietà benefiche ricordiamo la numerosa presenza di sostanze antiossidanti grazie alla combinazione delle vitamine del gruppo B e dei polifenoli. Importante però ricordare che i polifenoli sono particolarmente abbondanti nella buccia e servono proprio a proteggere il frutto dai raggi ultravioletti. Allo stesso modo questi antiossidanti proteggono noi, recando benefici ai vari organi e apparati del nostro corpo e purtroppo spesso sbucciando il frutto non li assumiamo!

Tra le proprietà benefiche della mela è sicuramente da ricordare la presenza di pectina, una fibra solubile preziosa per il nostro organismo. La pectina raggiunge il nostro apparato digerente e rallenta l’assorbimento del glucosio oltre a nutrire i batteri buoni dell’intestino i quali a loro volta producono delle sostanze che migliorano la sensibilità delle nostre cellule all’insulina portando alla riduzione dei valori della glicemia. Proprio per questo la mela viene definita il frutto amico dei diabetici. In vari studi è emersa la capacità della pectina di ridurre anche i livelli di colesterolo “cattivo”, aiutando così il cuore e il nostro apparato cardiocircolatorio a funzionare meglio.

Quando mangiare la mela: prima o dopo i pasti?

proprietà benefiche della mela

Spesso mi chiedete durante le visite se sia giusto o meno mangiare la frutta al pasto, ebbene la mela sicuramente può apportare numerosi vantaggi se viene assunta al pasto. Infatti dovete sapere che ogni volta che introduciamo dei cibi cotti il nostro organismo va incontro a stress ossidativo, e introdurre sostanze antiossidanti come quelle contenute nella mela aiuta a combattere lo stress ossidativo . Inoltre grazie alla fibra la mela aiuta a controllare il carico glicemico del pasto non facendo innalzare bruscamente la glicemia. Per chi soffre di gastrite o fermentazione intestinale un consiglio che spesso do ai miei pazienti è di mangiare la mela circa 15 minuti prima del pasto in modo che non interferisca con i problemi digestivi; mentre per chi non ha questi problemi può tranquillamente mangiarla dopo il pasto e chiudere così il pasto con una nota dolce.

Consiglio spesso di mangiare mele biologiche perché come abbiamo visto la mela va mangiata intera per godere totalmente delle sue proprietà . Mangiare la buccia e i semi permette di ingerire non solo fibre e vitamine antiossidanti, ma anche batteri buoni che rinforzeranno la nostra flora batterica e quindi il nostro sistema immunitario.

Dunque una volta comprese le numerose proprietà benefiche della mela perché non mangiare una mela al giorno? Scegliete tra le numerose varietà esistenti, tutte ricche di diverse proprietà con un occhio di riguardo nei confronti della mela annurca coltivata in Campania, la quale vanta numerose proprietà e in particolare la sua capacità di abbassare i livelli ematici di colesterolo .

Dott.ssa Fatigati Veronica

Biologa Nutrizionista

TAG: Benessere

Condividi su