Con l’arrivo dell’estate, le scottature solari si fanno sempre più frequenti. Per questo bisogna essere pronti a prevenirle e, a mali estremi, a conoscere i giusti rimedi naturali per curarle!

Tutti sappiamo che le scottature non fanno bene alla pelle, eppure ogni anno è sempre la stessa storia: pelle rossa e bruciore. Questo perché ci mettiamo al sole senza prima prendere le giuste precauzioni e, come ogni anno, ci ritroviamo poi davanti ad un monitor alla ricerca di rimedi naturali efficaci e veloci.

Per aiutarvi in questa ricerca matta e disperatissima, abbiamo deciso di proporvi per le scottature solari rimedi naturali, qui sotto una lista dei migliori! Pronti a prendere nota?

SCOTTATURE SOLARI: LE ZONE A RISCHIO

scottature solari: zone a rischio


Bisogna ricordare, come prima cosa, che la crema solare va applicata almeno quindici minuti prima della vera e propria esposizione al sole. In pratica, va messa prima di mettersi il costume e non quando si arriva sulla spiaggia! Inoltre, bisogna avere la pazienza di applicarla in maniera uniforme senza dimenticare alcune zone che vengono spesso trascurate seppur siano fondamentali.

Naso: spesso ci dimentichiamo di proteggere il naso tanto siamo concentrati a mettere la crema sulle guance! Bisogna invece porre un po’ di attenzione in più se non si vuole arrivare a fine giornata con il naso in fiamme.

Collo: anche il collo, seppur spesso coperto dai capelli, va protetto con la crema perché nel momento in cui raccogliamo la chioma lasciamo la pelle completamente esposta ai raggi solari senza nessuna protezione.

Retro delle ginocchia: è una parte di cui ci si dimentica sempre anche se in realtà è fondamentale se si vuole continuare a camminare bene! Infatti, se si brucia il retro delle ginocchia, piegare le gambe può essere davvero doloroso.

Piedi: anche i piedi vanno sempre protetti perché, come ogni altra parte del corpo, anche loro rischiano di ustionarsi e a quel punto non è piacevole indossare scarpe e ciabatte!

Contorno del costume: per evitare le classiche bruciature intorno al costume, è utile mettersi la crema prima di indossarlo e di applicarla anche nelle zone non esposte. In questo modo, qualora il costume si dovesse spostare, saremmo sicuri di essere un minimo protetti dai raggi del sole.

COME PREVENIRE LE SCOTTATURE SOLARI

scottature solari: come prevenirle

Per prevenire le scottature solari, esistono delle piccole accortezze che si possono mettere in atto in maniera semplice ma efficace. Come prima cosa, è fondamentale fare attenzione all’alimentazione e preferire tutti quegli alimenti che aiutano la pelle a proteggersi dal sole, come ad esempio: le carote, i cetrioli, i pomodori, l’anguria, le albicocche, le pesche, le more e il cacao.

È importante poi scegliere con cura una crema solare con un fattore protettivo piuttosto alto, soprattutto durante le prime esposizioni prolungate. Ovviamente, rimane la buona norma di evitare di esporsi al sole nelle ore più calde, ovvero tra le 12 e le 16, così da evitare i raggi più potenti.

Non dimenticate di applicare la crema almeno quindici minuti prima dell’esposizione e di rimetterla ogni volta che entrate in acqua e comunque ogni due ore.

Infine, portarsi dietro un cappello e un paio di occhiali da sole non è mai una scelta sbagliata. Danno un aiuto in più per proteggersi dal sole e regalano anche un tocco di stile!

RIMEDI NATURALI PER SCOTTATURE SOLARI

scottature solari: rimedi naturali


Se nonostante tutte le precauzioni vi siete bruciati lo stesso, ecco a voi una lista di rimedi naturali che aiutano a far passare il bruciore e il rossore della pelle irritata.

Burro di karitè
Il burro di karitè è altamente idratante e proprio per questo è ottimo da usare come doposole e anche come sfiammante per le scottature e gli eritemi solari.

Fetta di patata
Per avvertire subito una sensazione di freschezza e per calmare la zona scottata, è molto utile poggiare una fetta di patata direttamente sulla parte interessata per circa venti minuti.

Gel di Aloe Vera

Un altro rimedio molto conosciuto è sicuramente il gel di aloe vera. Questa pianta ha tante proprietà, tra le quali compaiono quella antiossidante e quella sfiammante. Inoltre, ha la capacità di raggiungere gli strati più profondi dei tessuti portandone giovamento.

Olio di cocco
Molto buoni come toccasana per la pelle bruciata sono sicuramente anche gli olii, tra cui quello di cocco è uno dei migliori. Naturalmente ricco di acqua, ha un forte potere idratante in grado di sfiammare le zone maggiormente colpite.

Olio di mandorle dolci
Un altro metodo naturale per sfiammare la pelle è quello di fare dei lievi massaggi con l’olio di mandorla sulla zona scottata. Noto per le sue proprietà lenitive, l’olio di mandorla nutre intensamente la pelle, lasciandola morbida e idratata.

Olio di sesamo
Anche l’olio di sesamo è un ottimo rimedio, in quanto grazie alle sue proprietà emollienti, nutrienti e lenitive, è di fatto un vero e proprio antinfiammatorio naturale che aiuta a calmare la pelle dopo una esposizione prolungata.

TAG: Ricette

Condividi su