Tutti i pazienti del mio studio sanno quanto sia importante seguire la stagionalità degli alimenti per fare una vera scorta di tutte le loro proprietà nutrizionali ! Oggi ho deciso di parlarvi di una pianta appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee : il cetriolo! Vediamo quali sono le proprietà benefiche del cetriolo.

Sicuramente è uno degli alimenti più consigliati nelle diete, anche in quelle chetogeniche ipocaloriche considerando il suo basso contenuto in carboidrati e in calorie! Dovete sapere infatti che il cetriolo è costituito per ben il 95% da acqua e libera solo 12 kcal per 100 grammi di prodotto. Una delle proprietà benefiche del cetriolo è il contenuto di acido tartarico, ossia un acido organico che agisce sui carboidrati mangiati nello stesso pasto impedendo che una parte di essi vengano trasformati in grassi attraverso un meccanismo di eliminazione con le feci.

Inoltre come non parlare del suo potere drenante e depurativo. Infatti grazie al suo contenuto di fibre e acqua sgonfia la pancia e pulisce l’intestino . Mangiato prima del pasto aiuta a mantenere basso il carico glicemico del pasto esplicando così un effetto benefico sulla glicemia. Infatti il cetriolo è ricco di fibra solubile che forma un gel a livello intestinale, rallentando così l’innalzamento della glicemia e prolungando il senso di sazietà.

Inoltre le numerose sostanze antiossidanti e antinfiammatorie presenti nel cetriolo contrastano i radicali liberi prevenendo così l’invecchiamento cellulare. Tra le sostanze antinfiammatorie troviamo i flavonoidi molto utili contro la perdita della memoria.

 Cosa contiene il cetriolo?

Tra le proprietà benefiche del cetriolo ricordiamo anche il suo contenuto:

  • potassio, un minerale che favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso e contribuisce al mantenimento della pressione arteriosa. Infatti proprio perché ricco di potassio e povero di sodio il cetriolo risulta molto utile in presenza di pressione alta.
  • Vitamina k con importante funzione antiemorragica e concentrata soprattutto nella buccia esterna
  • Folati importantissimi per la crescita e il funzionamento cellulare e la sintesi di emoglobina
  • Vitamina C con la sua funzione antiossidante e di sostegno del sistema immunitario
  • Fosforo importante componente della struttura di alcune proteine e con un ruolo fondamentale nei meccanismi di riparazione cellulare.

Insomma parliamo di un alimento ricco di vitamine, sali minerali e numerose sostanze che lo rendono un ottimo alleato per garantire il buon funzionamento cellulare. Non a caso era un alimento già conosciuto ai tempi dei Romani e utilizzato non solo come alimento ma anche come cosmetico. I cetrioli infatti hanno lo stesso ph dei tessuti epiteliali consentendo così alla barriera cutanea di rigenerarsi quando viene a contatto con i preparati a base di cetriolo.

Per alcune persone il cetriolo può risultare poco digeribile , in tal caso è consigliabile sempre eliminare la buccia, tagliarlo a rondelle, aggiungere del sale e lasciarlo scolare per circa trenta minuti. Inoltre è importante acquistare cetrioli non troppo grandi in modo tale che non abbiano una quantità eccessiva di semi che spesso possono creare dei fastidi in chi soffre di colon irritabile.

Come utilizzare il cetriolo in cucina: Ecco alcuni consigli

Potete mangiarli a crudo naturali  con tutta la buccia se biologici; oppure grattugiati e mescolati ad uno yogurt bianco naturale per una salsina da utilizzare con verdure o a secondi di carne o pesce; oppure come zuppa fredda (gazpacho).

proprietà-benefiche-del-cetriolo

Se poi volete utilizzarlo come snellente contro la ritenzione idrica potete tagliarlo a rondelle in un litro di acqua aggiungendo un limone bio, qualche foglia di menta e due cucchiai di zenzero grattugiato e lasciarlo in infusione tutta la notte, filtrarlo e berlo durante la giornata.

proprietà benefiche del cetriolo

Dott.ssa Fatigati Veronica

Biologa Nutrizionista

 

TAG: Benessere

Condividi su