Come affrontare le temperature elevate che l’estate porta con sé senza perdere la grinta e l’energia di cui abbiamo bisogno per vivere appieno le nostre giornate? La risposta sta nell’alimentazione.

Alimentazione sana, corretta e sicura 

Come affrontare le temperature elevate che l’estate porta con sé senza perdere la grinta e l’energia di cui abbiamo bisogno per vivere appieno le nostre giornate? La risposta sta nell’alimentazione.
Ricette salutari, equilibrate e fresche possono aiutarci a fronteggiare gli effetti indesiderati delle alte temperature, limitandone le conseguenze più spiacevoli. Soprattutto in questo momento.

Mai come quest’anno infatti l’estate ci ha colto tanto di sorpresa. Abbiamo guardato la primavera dalla finestra e, usciti dal lockdown, il cambio di stagione è stato più brusco del solito. Il fisico non ha avuto modo di abituarsi al naturale e graduale aumento della temperatura, quello che normalmente ci accompagna dall’inverno alla primavera preparandoci ad affrontare il caldo della bella stagione. L’effetto di questa “esplosione d’estate” è stato per molti sinonimo di spossatezza. Inoltre, la sedentarietà che ha contraddistinto questi mesi ha messo a dura prova il nostro benessere psico-fisico. Ma non è tempo di disperare: il cibo è dalla nostra parte! Disidratazione, sudorazione eccessiva, spossatezza, perdita di minerali, disturbi del ritmo sonno-veglia possono essere sconfitti a tavola prediligendo ricette salutari per i nostri pasti.

10 consigli per difendersi dal caldo 

Ecco i 10 consigli per difendersi dal caldo con un’alimentazione sana, corretta e sicura. Segui il decalogo di Clivietta per tornare in forma senza troppi sforzi e affrontare l’estate con la grinta di un leone!

1. Limita le calorie!
Con l’aumento della temperatura è bene ridurre l’apporto calorico, in particolare quello dato da cibi grassi. Prediligi carboidrati semplici a rapida digeribilità.

2. Evita cotture pesanti, condimenti eccessivi, piatti elaborati e ricchi di grassi!
Opta per una cottura in grado di mantenere inalterato l’apporto di minerali e vitamine, diminuendo anche la quantità di sale da aggiungere durante la preparazione. Condisci con olio d’oliva a crudo.

3. Via libera a frutta e verdura!
D’estate è bene consumare almeno 400 gr di frutta e verdure fresche di stagione. Anche la frutta secca non va trascurata perché ricca di minerali e fibre; perfetta come spuntino, puoi accompagnarla con dello Yogurt preferibilmente senza grassi.

4. Più cibi freschi e digeribili!
Scegli per cibi freschi, facilmente digeribili e ricchi di acqua. D’estate è consigliato terminare il pasto con della frutta fresca, soprattutto al mare o in un pic-nic all’aria aperta.

5. No al pasto completo, Si al piatto unico!
Evita pasti completi (primo, secondo, contorno) a favore di piatti unici bilanciati che possono fornire i nutrimenti necessari per l’intero pasto. Ricorda che un piatto unico bilanciato e nutriente deve contenere una parte di cereali, una di proteine (legumi, carne, pesce) e una di verdure.

6. Dai importanza alla prima colazione!
Rispetta il numero e gli orari dei pasti, soprattutto la prima colazione. La prima colazione è il pasto più importante della giornata, arriva dopo il periodo di digiuno più lungo nell’arco delle 24 ore e fornisce il «carburante» per tutta la giornata. Non consumare un’adeguata prima colazione, inoltre, predispone ad una maggiore assunzione di calorie nelle ore successive.

7. Occhio al sale!
Diminuire le dosi di sale in cucina è sempre un toccasana per la salute e ciò vale soprattutto d’estate.
Usa poco sale e opta per quello iodato!

8. Varia i cibi nel colore!
Variare il colore degli alimenti è sinonimo di alimentazione completa. Il colore di frutta e verdura infatti deriva dalle sostanze ad azione antiossidante che le compongono (vitamine, polifenoli ecc.). Più vari sono i colori più varia sarà la loro assunzione. Sfoga la tua creatività per ricette salutari allegre e divertenti!

9. Bevi tanta acqua!
Durante l’estate si perdono grosse quantità di minerali a causa dell’aumento della sudorazione e della traspirazione. Bevi almeno due litri di acqua al giorno e modera il consumo di bevande con zuccheri aggiunti e quello di bevande alcoliche.

10. Ricorda di rispettare le modalità di conservazione degli alimenti!
Mantieni la catena del freddo per gli alimenti che lo richiedono e ricorda che cibi conservati a lungo in frigorifero rischiano un peggioramento nutrizionale e/o una contaminazione da microrganismi. Controllali sempre!

Condividi su