18 Maggio 2023

Benefici e utilizzi per gustare al meglio i frutti rossi

Oggi parliamo dei frutti rossi, così preziosi, golosi e ricchi di nutrienti e sostanze antiossidanti!

Tratteremo in questo articolo delle proprietà di questi frutti e dei benefici che apportano all’organismo nonché della loro versatilità in cucina.

Tali frutti hanno alcune caratteristiche e proprietà nutrizionali in comune: contengono quantità significative di micronutrienti come la vitamina C, il magnesio, il potassio e il rame fondamentale anche per la produzione dei globuli rossi. Importante è il loro ruolo come alimenti antiossidanti grazie alla presenza di sostanze come le catechine e la quercetina in grado di eliminare i radicali liberi e proteggere le nostre cellule. Notevole anche il contenuto di luteina e zeaxantina, importantissime per il benessere dei nostri occhi.

Frutti rossi

Ma quali sono i frutti rossi? Possiamo distinguere more, lamponi, ribes, mirtilli, uva spina, fragole, bacche di Goji, ciliegie e amarene, ognuno con il suo gusto particolare che per alcuni può essere leggermente amarognolo e per altri dolcissimo.

Ad esempio, le ciliegie abbiamo quelle dolci ricche di succo oppure le ciliegie durone più grandi o le tenerine più piccole e quelle più acide come le visciole, amarene e marasche. Tali frutti presentano numerose proprietà benefiche, anche se mediamente contengono più zuccheri rispetto ai frutti del periodo. Tali frutti sono anche molto ricchi di fibra, per cui se vengono consumate con moderazione possono essere gustate anche da diabetici perché tra gli zuccheri è presente il levulosio, uno zucchero a basso impatto glicemico e quindi più indicato per i diabetici. Così come la verdura presente nel periodo estivo, anche questi frutti ci aiutano nella depurazione del fegato dopo il lungo inverno grazie all’azione dell’acido malico che conferisce a questi frutti il loro caratteristico sapore un po’ acido e che aiuta il fegato a depurarsi e a regolare la sua attività. Non tutti sanno che le ciliegie contengono anche melatonina, una sostanza importante per regolare i ritmi circadiani e favorire il sonno. In alcuni studi è stato dimostrato che il succo di ciliegia aiuta anche nel recupero post allenamento grazie alla presenza delle numerose sostanze antiossidanti che bloccano il processo infiammatorio.

Le more sono ricche di vitamina C ed E, fibre, potassio e manganese. Grazie alla loro azione antiossidante sono alleati del cuore e delle arterie.

Ottime anche le proprietà dei lamponi che oltre a contenere la vitamina C e A e acido folico, sono considerati potenti antitumorali grazie alle antocianine.

I mirtilli sono ottimi per il benessere delle vie urinarie grazie alle loro proprietà antisettiche e antinfiammatorie e risultano indispensabili per il benessere degli occhi sostenendo la stanchezza oculare.

Ricordate sempre che i frutti rossi sono molto deperibili, per cui meglio consumarli freschi o entro 3-4 giorni dalla raccolta. Non utilizziamo questi frutti solo sottoforma di marmellate o succhi, ma gustiamoli nella loro

Come possiamo gustarli  in cucina ?

Gelato super veloce ai frutti rossi

Tagliate a metà i frutti rossi e poneteli in congelatore. Frullate con lo yogurt greco per ottenere un gelato rinfrescante! Se preferite, potete dolcificare con eritritolo e aggiungere delle fettine di banana congelata per renderlo più cremoso.

Insalata estiva con ciliegie e lamponi

Mescolate rucola, ravanelli, valeriana e succo di limone e aggiungete le ciliegie e i lamponi con un filo di olio extravergine di oliva.

Gamberi saltati con riduzione di ciliegie

Mescolate 50g di zucchero con 50g di acqua e mettete sul fuoco per ottenere uno sciroppo. Snocciolate le ciliegie e aggiungetele al composto ottenuto mescolando per 5 minuti e lasciando ridurre il composto. Saltate i gamberi con del burro e aggiungete la riduzione di ciliegie cospargendo con erba cipollina.

Frisella con pomodori, frutta e feta

Tagliate i pomodori e condite con olio e sale. Snocciolate le ciliegie, sbucciate le pesche e tagliatele a fettine sottili. Bagnate la frisella e aggiungete i pomodori, la frutta ed infine la feta tagliata a dadini. Cospargete con un filo di olio e sale.

Rigatoni con funghi e frutti di bosco

Lavate i porcini e tagliateli a fettine. In una padella fate dorare uno spicchio di aglio con un filo d’olio, poi aggiungete i porcini e infine del prezzemolo tritato. Versate la pasta ancora al dente in padella e poi ultimate la cottura guarnendo con frutti rossi.

Dunque, acquistiamo i frutti rossi e utilizziamoli non solo in ricette dolci, ma anche salate. La loro componente acidula li rende perfetti anche nelle insalate o nei primi o secondi piatti.

 

Dott.ssa Veronica Fatigati
Biologa Nutrizionista

Condividi su