Le giornate si accorciano, le temperature calano e i malanni di stagione iniziano a far capolino: l’autunno è quel periodo di mezzo che dolcemente ci accompagna verso i mesi più rigidi ed per questo necessario prestare la massima attenzione all’alimentazione. Il nostro metabolismo ha bisogno di ricaricarsi, facendo scorta di energie. Buonumore e rafforzamento delle difese immunitarie sono le parole d’ordine che devono guidare la scelta su cosa mangiare in autunno. Vediamo insieme qualche piccolo consiglio di spesa.

Ricaricarsi con gli agrumi

Arance, mandarini e pompelmi, in autunno assistiamo al gran ritorno degli agrumi ad alto contenuto di vitamina C che danno la sveglia al nostro sistema immunitario. Secondo alcuni esperti la naturale dolcezza del mandarino incide anche sull’umore. Inoltre tutti gli agrumi, essendo ricchi di flavonoidi, stimolano la produzione di collagene e contribuiscono alla rigenerazione della pelle. La spremuta d’arancia, con il suo basso apporto calorico e le sue numerose proprietà benefiche, è ottima per iniziare la giornata, magari in sostituzione del caffè. In Italia abbiamo l’imbarazzo della scelta perché si producono venti qualità diverse, con la Sicilia in testa. L’unica accortezza sugli agrumi è moderare il consumo di sera perché gli acidi organici che contengono potrebbero incidere sul reflusso in particolare in chi soffre di acidità di stomaco e gastrite.

arance

Zucca, la regina dell’autunno

Oltre alla tante proprietà benefiche, prime fra tutte la presenza di carotenoidi e vitamine, la zucca ha una marcia in più rispetto agli ortaggi autunnali: il suo gusto delicato e versatile la rende ideale sia per la preparazione di piatti dolci che salati. In abbinamento a pasta e risotti, al forno tagliata a cubetti, come base di delizioni plumcake, per sformati e zuppe, la zucca è la protagonista indiscussa di una miriade di ricette facili, sane e veloci. Oltre alla polpa anche non sono da sottovalutare i semi di zucca, deliziosi snack da gustare al naturale, ma anche essiccati e successivamente tostati o cotti al forno, senza alcuna aggiunta di sale. Le principali proprietà dei semi di zucca  sono la stimolazione del sistema immunitario, la protezione dalle infiammazioni e il favorire il relax.

zucca

Profumi di bosco tra funghi e castagne

L’autunno è la stagione dalla terra e apre le porte a profumi e sapori del bosco, primi fra tutti le castagna, i funghi e i tartufi. Si tratta di tre prodotti tipici di molte zone dell’Italia appenninica e che affondano nelle più antiche tradizioni gastronomiche del nostro Paese. Il valore nutrizionale della castagna è paragonabile a quello del pane integrale e in aggiunta contiene sali minerali e vitamine, tra cui l’acido folico. Tra le proprietà dei funghi ricordiamo l’azione positiva sul sistema nervoso e sul colesterolo cattivo, oltre che l’azione protettiva nei confronti del cuore. Il porcino, carnoso e profumato, è tra le varietà più amate: conserva aroma e profumo anche se confezionato ed essiccato  ed è ottimo per dare sapore e consistenza a zuppe, primi piatti e risotti.

I cachi, il dolce frutto dell’autunno 

I cachi sono frutti autunnali dal sapore zuccherino, preziosi per le loro proprietà diuretiche e drenanti, inoltre il cospicuo contenuto in fibre rende il frutto un ottimo rimedio naturale contro la stitichezza. Questi frutti apportano molta energia, grazie alla buona quantità di potassio presente in questi frutti, e rinforzano il sistema immunitario prevenendo malanni di stagione. Contengono inoltre molte vitamine come la C dal potere antiossidante, i cachi migliorano le funzionalità epatiche. Aiutano il fegato a mantenersi sano e ben funzionante e a depurarsi dalle sostanze nocive. Per sfruttare i loro benefici a vantaggio di linea e salute è importante consumarli con moderazione. La quantità consigliata è di massimo un frutto al giorno.

Le verdure protagoniste della stagione

In questo periodo ci sono dei vegetali particolarmente adatti da consumare, parliamo di verdure a foglia verde come bietole, verza, spinaci alimenti ricchi di vitamine che ci aiutano a difenderci dai malanni di stagione. Queste verdure svolgono un’azione antiossidante e antietà, proteggendo non solo la pelle, ma anche la vista. Perfette per questo periodo sono anche le rape, la barbabietola e il radicchio, poiché aiutano a depurare l’organismo, oltre ad essere l’ideale per chi soffre di reumatismi e artrite. L’ideale sarebbe includere le verdure ad ogni pasto, meglio se crudi oppure cotti al vapore.

La frutta secca, ottima alleata dell’autunno

Tra i cibi da consumare in autunno non può mancare di certo la frutta secca! Via libera quindi a noci, mandorle, anacardi, nocciole, tutti frutti oleaginosi che donano energia al nostro organismo in quanto ricchi di ferro, magnesio, potassio, fosforo e zinco. La frutta secca rappresenta uno snack completo e sano, grazie anche al contenuto di Omega 3, acidi grassi essenziali che aiutano il benessere del nostro organismo e lo preparano alla stagione più fredda.

Vuoi rimanere aggiornato sul nostro blog? Clicca qui per non perderti le ultime notizie.

Condividi su