Vi state chiedendo come conservare il cibo in frigo per evitare troppi sprechi alimentari? Ecco a voi i nostri consigli!

Il frigo è il cuore della nostra casa in quanto custodisce al suo interno gli alimenti che nutrono tutta la famiglia. Per questo motivo, è importante mantenerlo sempre in ordine per preservare al meglio i cibi che conserviamo all’interno. Durante l’estate, bisogna porre ancora più attenzione in quanto con le alte temperature il rischio di spreco aumenta tantissimo: aprendo e chiudendo il frigo in continuazione, le pietanze rischiano di andare a male se non sono ben sistemate.

Quasi il 50% dello spreco generato nella filiera agroalimentare, in Italia, avviene proprio tra le mura domestiche a causa della mal conservazione degli alimenti. Ogni prodotto, infatti, dovrebbe essere riposto nel giusto scompartimento, ad una precisa temperatura e con il recipiente adatto.

Per questi motivi, noi di Todis vi sveliamo 10 consigli utili ed efficaci che vi aiuteranno a mantenere il vostro frigo al meglio e a ridurre gli sprechi alimentari al minimo!

COME CONSERVARE IL CIBO IN FRIGO

come conservare il cibo in frigo

  1. SEGUIRE LA GIUSTA DISPOSIZIONE.
    Ogni frigo è strutturato per avere un ordine ben specifico nella disposizione degli alimenti. In alto vanno i dolci e tutti i derivati del latte. Al centro vanno i cibi già cotti e gli affettati. Mentre nello scompartimento più basso vanno conservati i cibi crudi, come la carne e il pesce. I cassetti, invece, sono stati pensati per contenere la frutta e la verdura di stagione.
  2. SCEGLIERE LA TEMPERATURA OTTIMALE.
    La temperatura ideale del frigo deve essere sempre intorno ai 4 gradi. Questa temperatura permette di conservare meglio e più a lungo il cibo che vi riponiamo al suo interno. Ricordate però di non appoggiare mai gli alimenti contro la parete posteriore: in caso contrario, preparatevi a sbrinarlo!
  3. FAR FREDDARE IL CIBO PRIMA DI METTERLO IN FRIGO.
    Una regola importante da tenere bene a mente è che bisogna sempre far freddare gli alimenti prima di metterli in frigo. Questo per due motivi: si evita così lo spreco di energia per mantenere il freddo impostato e si evita di rovinare tutti gli altri alimenti presenti nei vari scompartimenti.
  4. GESTIRE BENE GLI AVANZI.
    Con i cibi già cotti bisogna avere qualche accortezza in più. Come prima cosa, dopo averli fatti freddare, bisogna scegliere un contenitore idoneo. Poi vanno riposti nel ripiano centrale e infine è necessario ricordarsi che questi cibi possono durare da tre a massimo cinque giorni, dopo i quali vanno purtroppo buttati. Se non siete sicuri di poter consumare tutto entro i giorni stabiliti, è meglio congelare direttamente!
  5. USARE I GIUSTI CONTENITORI.
    Ogni pietanza vuole il suo contenitore per essere conservata al meglio. I contenitori devono essere sempre puliti ed è importante ricordarsi di chiuderli bene per evitare che entri dentro l’aria. Inoltre, in questo modo riuscirete anche a risolvere il problema degli odori!come conservare il cibo in frigo
  6. SCRIVERE DELLE ETICHETTE.
    Un’azione molto utile è quella di scrivere delle etichette da applicare sui vari contenitori, indicando cosa contengono ed entro quando va consumato il cibo al suo interno. Così facendo, avrete sempre sotto controllo ciò che avete in frigo e sarà più facile organizzare i pranzi e le cene.
  7. EVITARE GLI SPRECHI.
    Per evitare di dover buttare il cibo in eccesso o che va a male, è utile fare una riflessione sui propri impegni settimanali già nei corridoi del supermercato, così da comprare solo quello che davvero serve e ottimizzare la spesa.
  8. SEGNARE LE DATE DI SCADENZA.
    Scriversi le date di scadenza degli alimenti che conservate in frigo è il modo migliore per poter decidere in che ordine consumarli e avere sempre un’idea di cosa preparare prima. Questo metodo, vi aiuterà a migliorare il vostro modo di consumare gli alimenti.
  9. NON RIEMPIRE TROPPO IL FRIGO.
    Importante è ricordarsi di non caricare troppo il frigo, riempiendolo di troppa roba. Il rischio è che l’aria fredda non circoli bene, portando così ad una conservazione sbagliata del cibo e quindi a degli sprechi inutili.
  10. CHIUDERE SEMPRE LO SPORTELLO IN MODO VELOCE.
    Tenere lo sportello aperto troppo a lungo rischia di far abbassare la temperatura del frigo, causando così una conservazione sbagliata del cibo. Ricordiamo quindi di scegliere prima cosa vogliamo tirare fuori dal frigo e poi richiudiamo subito lo sportello.

I nostri consigli su come conservare il cibo in frigo sono delle piccole accortezze che se fatte quotidianamente possono contribuire in modo sistematico a consumare i nostri alimenti in tutta sicurezza, evitando tanti sprechi alimentari.

Condividi su