Nei primi 9 mesi dello scorso anno, secondo i dati del panel Ismea-Nielsen, la spesa domestica per i formaggi ha fatto registrare un incremento del 12,5% rispetto allo stesso periodo del 2019, grazie soprattutto agli acquisti dei prodotti confezionati al libero servizio (+18,4%), arrivati a rappresentare a valore una quota del 57% del mercato complessivo. Più contenuta la performance delle referenze a peso variabile nel banco taglio, anche se molto positiva (+5,5%).

Continua a leggere > 

TAG:

Condividi su