Vi state chiedendo cosa si mangia a Santa Lucia? Oggi noi di Todis vi proponiamo alcune ricette tradizionali dal sapore unico!

La notte tra il 12 e il 13 dicembre è una tra le più attese anche dai bambini, perché segna l’arrivo di Santa Lucia che con il suo asinello regala doni e dolci ai più piccoli. Il 13 dicembre, secondo la tradizione popolare, è anche il giorno più corto dell’anno. Per questi motivi, si tratta di una data legata alle tradizioni in modo viscerale e la conseguenza è che anche in cucina si riflettono le influenze della cultura folkloristica.

LA LEGGENDA 

La leggenda narra che Santa Lucia, dopo la morte del padre, abbia dedicato interamente la propria vita al culto di Gesù, facendo voto di castità e povertà. Nel 304 d.C., quando l’Impero Romano emanò un editto di persecuzione contro tutti i cristiani, Lucia venne consegnata alle autorità per essere processata. Condannata pubblicamente e poi giustiziata, la leggenda dice anche che la sua anima volò felice in paradiso.

Dopo la sua morte, Santa Lucia fece molti miracoli, ma quello che la rese più conosciuta è stato quello operato nella sua città natale, Siracusa, quando nel 1646 si scatenò una terribile carestia. Dopo le tante preghiere, una voce annunciò l’arrivo al porto di un bastimento carico di cereali. La gente, che stava soffrendo la fame, bollì subito il grano per sfamarsi nel minor tempo possibile, aggiungendo solo un filo d’olio d’oliva. Si creò così la “cuccìa”, una ricetta che è arrivata fino ai giorni nostri anche se molto rivisitata e più golosa.

SANTA LUCIA IN SICILIA

In Sicilia la festa di Santa Lucia è molto sentita e l’ingrediente principale di questa giornata è il grano. Anche i legumi sono molto consumati, soprattutto per il pranzo, sono invece banditi il pane e la pasta. Per questo motivo, non possono mai mancare risotti, panelle, timballi e arancine per rendere omaggio a questa giornata!

Vediamo adesso insieme delle golose ricette da fare insieme per il festeggiare Santa Lucia!

COSA SI MANGIA A SANTA LUCIA: ARANCINE

INGREDIENTI
1kg di riso originario
2 litri di acqua
200gr di burro
25gr di sale
15gr di dado
noce moscata
zafferano
pepe

PREPARAZIONE
Versate tutti gli ingredienti in una pentola con acqua fredda. Appena rimane un dito d’acqua sopra il riso, spegnete il fuoco e lasciate riposare tutta la notte. A questo punto, potete creare il ripieno che più vi piace. Un esempio è quello con prosciutto cotto, scamorza e besciamella. Dopo averle riempite al centro, create la classica forma rotonda. Passatele nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato. Friggetele in un pentolino con olio profondo e fuoco basso. Le vostre arancine sono pronte!

CUCCÌA

INGREDIENTI
500gr di frumento tenero
1kg di ricotta
500gr di zucchero
gocce di cioccolato fondente
canditi

PREPARAZIONE
Per prima cosa, fate bollire l’acqua con il grano. Lasciate cuocere a fuoco molto basso per circa 6 ore. Quando il grano sarà cotto, spegnete il fuoco, coprite la pentola con il coperchio e una copertina di lana e lasciate riposare tutta la notte. La mattina seguente, scolatelo bene e asciugatelo con un canovaccio. Prendete poi la ricotta che avete in precedenza fatto scolare e setacciatela come si fa con la farina nel grano. Completate con le gocce di cioccolata fondente e con i canditi. Conservate la cuccìa in frigorifero.

COSA SI MANGIA A SANTA LUCIA: PANELLE


INGREDIENTI

500gr di farina di ceci
1,5 litri di acqua
1/2 cucchiaio di sale
pepe
prezzemolo
olio di semi
limone

PREPARAZIONE
Iniziate facendo sciogliere in un litro e mezzo di acqua fredda la farina di ceci, mescolando bene e aggiungendo sale e pepe. Mettete la pentola sul fuoco e mescolate fino a quando l’impasto non sarà diventato bello compatto. Alla fine, aggiungete il prezzemolo tritato. Disponete il composto in una teglia allungata per i plumcake. Una volta freddo, tagliatelo creando delle fette sottili. Friggetele in padella in abbondante olio di semi bollente e poi servite le panelle calde!

GATEAU

INGREDIENTI
1kg di patate
150gr di prosciutto cotto a dadini
150gr di scamorza
150gr di parmigiano grattugiato
3 uova medie
50gr di burro
250ml di latte
sale
pepe
pangrattato

PREPARAZIONE
Dopo aver lessato le patate, eliminate la buccia e lavoratele usando lo schiacciapatate. Dopo che si sono raffreddate, aggiungete il prosciutto cotto a dadini, il parmigiano grattugiato e la scamorza. Unite le uova e il burro a pezzetti e impastate tutto con le mani. Aggiungete il latte poco alla volta, a seconda della consistenza. A questo punto, imburrate una teglia rettangolare e rivestitela di pangrattato. Metteteci dentro il composto e cospargete la superficie del gateau con fiocchetti di burro e altro pangrattato. Fate cuocere in forno già caldo a 180° per circa 45 minuti.

TAG: Ricette

Condividi su