Siamo nel periodo natalizio e Capodanno si avvicina.  Anche se non è stato un anno facile, vogliamo condividere con voi una ricetta molto in voga per ogni inizio di un nuovo anno.

Si tratta di una pietanza tipica della tradizione contadina, molto gustosa e ideale per la stagione invernale.

Stiamo parlando ovviamente della famosa ricetta lenticchie e salsicce in umido, un must dei piatti invernali e  appunto per il cenone di fine anno. Altrimenti, se siete appassionati di ricette alternative potete fare affidamento ad un menù a base di pesce.

Ma quali sono i passaggi per preparare lenticchie e salsiccia?

Ricetta gustosa per buongustai

  • Come primo step, far cuocere in una casseruola le lenticchie in acqua a fuoco medio per circa 25 minuti
  • Nel frattempo in un tegame far soffriggere la carota, la cipolla, i pomodorini, il sedano e l’aglio
  • Aggiungere le salsicce e far rosolare
  • Aggiungere le lenticchie lessate in precedenza, aggiustare di sale e pepe e portare a termine la cottura per altri 15/20 minuti
  • Se le lenticchie si asciugano troppo, si può utilizzare l’acqua di cottura per diluire
  • Servire calde con un filo di olio extra vergine d’oliva

 

lenticchie e salsicce in umido

 

Ingredienti

  • 200 g di lenticchie rosse
  • 500 g di salsicce
  • 10 pomodorini
  • mezza cipolla
  • mezza carota
  • una costa di sedano
  • uno spicchio d’aglio
  • un pizzico di sale grosso
  • 35 ml di olio extravergine d’oliva

Consigli e conservazione

Si possono servire lenticchie e salsiccia in due occasioni:

  • Come contorno (magari insieme ad un’insalata mista) se si prepara questo piatto in un pasto normale
  • Come piatto conclusivo (se preparato appunto durante il cenone di fine anno)

Chi preferisce potrebbe aggiungere come ingrediente anche la passata di pomodoro, per dare un tocco in più di sapore e colore alla ricetta. Chi preferisce potrebbe utilizzare il brodo vegetale per cuocere le lenticchie.

Per quanto concerne la conservazione, si possono conservare lenticchie e salsiccia in frigorifero per due giorni all’interno di un contenitore (qualora dovesse avanzare).

Vorresti conoscere altre ricette gustose? Scoprile tutte qui.

 

 

TAG: Ricette

Condividi su