Roma, 24 nov. (askanews) – Anche se l’epidemia ha colpito in maniera piuttosto limitata neonati, bambini e adolescenti, non sì è ancora potuto valutare il reale impatto della malattia sui piccoli pazienti.

Continua a leggere >

TAG:

Condividi su