Le vacanze volgono al termine e con loro la bella stagione. E d’estate si sa, quando non si lavora, libertà e ozio regnano sovrane. Ci si concede qualche vizio altrimenti negato dalla quotidianità per staccare la spina, rilassarsi e rigenerarsi completamente. “Uno strappo alla regola” infatti per molti è la frase delle vacanze: aperitivi, pranzi e cene al ristorante, gelati rinfrescanti e sicuramente un consumo maggiore di bevande alcoliche. Ed è giusto cosi. Perché ferie e restrizioni non vanno assolutamente d’accordo! Ora che il rientro è alle porte però, oltre ai bei souvenir, ci portiamo a casa qualche chilo di troppo. Ma non è tempo di disperare. È tempo di darsi da fare per tornare in forma dopo le vacanze ed essere pronti ad affrontare al meglio il rientro alla quotidianità.

Consigli per recuperare la linea e sentirsi meglio

Bevi per drenare

Una buona notizia: la maggior parte dei chili accumulati d’estate non sono che… liquidi! La soluzione più efficace per perderli e per tornare in forma dopo le vacanze è molto semplice: bere tanta acqua! Puoi iniziare la giornata con un bicchiere d’acqua tiepida e limone, un toccasana per sgonfiare e drenare l’organismo. Per incrementare l’assunzione di liquidi inoltre bevi tante tisane. Soprattutto quelle a base di piante dalle forti virtù digestive come finocchio, boldo, melissa e ramolaccio. Per aiutare a drenare il consiglio è quello di scegliere, per almeno uno dei due pasti principali, zuppe o vellutate, ancor meglio se a base di ingredienti dall’effetto disintossicante.

Inizia i pasti con un’abbondante insalata verde

Iniziare il pasto con un’insalata può apportare numerosi benefici al tuo organismo, essendo piena di vitamine e sali minerali. La verdura cruda contiene le cellule vegetali ancora intatte e queste sono ricche di enzimi che aiutano a proteggere il tuo sistema immunitario. Assumere l’insalata prima del pasto, aiuta anche la digestione, infatti, gli enzimi, se assunti prima del pasto preparano il sistema digerente, preservando il pancreas e il fegato da un eccessivo lavoro che sono costretti a svolgere quando il pasto si apre con alimenti ricchi di amidi o proteine e privi di enzimi. L’insalata prima del pasto contribuisce inoltre, a dare un forte senso di sazietà, soprattutto se assunta prima di iniziare il pasto!

Abbonda di proteine

Le proteine sono grandi molecole composte da altre più piccole, gli amminoacidi e hanno svariate funzioni nel nostro organismo, tutte fondamentali: compongono le nostre cellule tutte, sono ormoni messaggeri di informazioni, e molto altro. Quindi mangia più pollo e pesce, meglio se grigliati e conditi a crudo. Le proteine infatti aumentano la combustione del grasso e riducono l’appetito saziando più velocemente. Sono, inoltre, particolarmente benefiche per l’organismo e oltre a favorire la perdita di peso aiutano a costruire e riparare i muscoli. La dieta iperproteica stimola il dimagrimento attraverso il “consumo” del grasso corporeo, può essere intrapresa per un breve periodo, necessariamente sotto controllo medico e se siete in perfetta salute.

Evita le fritture e gli insaccati 

No ai fritti, salumi, insaccati, formaggi grassi, dolciumi, cereali raffinati e grassi saturi. Alimenti che andrebbero limitati al massimo o addirittura evitati del tutto almeno per le quattro settimane successive al rientro. Nei prodotti contenenti amido (quindi anche nelle patate) la frittura fa male soprattutto perché comporta la creazione dell’acrilamide, sostanza cancerogena che si forma in seguito alla cottura ad alte temperature. Per tornare in forma dopo le vacanze scegli cereali integrali, cibi freschi o cotti al vapore, verdure e alimenti ricchi di fibre, vitamine, minerali e altre sostanze antiossidanti in grado di purificare l’organismo.

Riduci il consumo di carboidrati

I carboidrati sono spesso definiti ”nemici della dieta” anche se non è sempre vero poiché sono una parte importante della nostra alimentazione. Il consiglio è di non eliminarli completamente, ma di scegliere quelli a digestione lenta che vengono digeriti nell’intestino tenue anziché nello stomaco. Questo tipo di carboidrati si degradano e si convertono lentamente in energia. La conseguenza è che il corpo riceve energia per un periodo di tempo prolungato e con un minimo impatto sui livelli di zucchero nel sangue. Quindi via libera a cereali, legumi, frutta secca, patate, spinaci, pomodori, cavoli, broccoli, cipolle, asparagi e cetrioli. I carboidrati a digestione lenta sono ideali prima dell’allenamento perché tengono bassi i livelli d’insulina, favorendo un maggiore smaltimento di grasso durante l’esercizio e garantendo un rifornimento energetico prolungato.

Abbonda di frutta e verdura

Aggiungi più frutta e verdura fresca ti fornirà le vitamine per ridare energia alle cellule: la pelle sarà presto più luminosa e i muscoli più forti. Le classiche mele sono perfette, mangiane un paio al giorno come spuntino, ti daranno i carboidrati lenti e le vitamine antiossidanti di cui hai bisogno! Frutta e verdura sono sempre consigliate perché poco caloriche, povere in grassi e rappresentano una fonte importante di fibre. Sono infatti essenziali per depurare l’organismo, permettendo al corpo di smaltire le tossine. Si parla infatti di 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura. In particolare, le verdure a foglia verde sono molto utili per la pulizia del tratto intestinale. Entrando più nello specifico infatti, è bene sapere che esistono rimedi naturali come il tarassaco o il cardo mariano, che sono perfetti per detossificare a livello epatico.

Mangia i cosiddetti grassi buoni

In generale, i grassi insaturi “buoni” regolano il livello di colesterolo nel sangue, diminuiscono il rischio di sviluppare malattie cardiache, contribuiscono a mantenere l’equilibrio ormonale, sembrano in grado di proteggere le cellule cerebrali dall’invecchiamento e hanno effetti positivi sul fegato. I grassi buoni, come l’Omega 3 contenuto nel salmone, nelle trote e nelle sardine, sono ricchi di proprietà antiossidanti e fanno bene al cuore. Molto spesso consumiamo grassi in quantità elevate, senza osservare il loro valore nutrizionale e senza pensare che alcuni fanno bene al nostro corpo. Andrebbero evitati il più possibile i grassi saturi e idrogenati: si è visto in diverse ricerche che farne un uso sconsiderato aumenta il rischio di patologie coronariche e problemi a livello cardiovascolare.

Mangia poco salato

Sicuramente, mangiare senza sale o, meglio, ridurre in maniera drastica la sua presenza nel piatto, apporta grandi benefici all’organismo. L’eccesso consumo di sale provoca ritenzione idrica. Infatti, uno smisurato consumo di sodio sfavorisce il rilascio di acqua dai tessuti e affatica il sistema linfatico, impedendogli di smaltire agevolmente i liquidi in eccesso. In alternativa puoi sostituire il sale con le spezie, per dare ai tuoi piatti un sapore deciso senza controindicazioni. Il peperoncino ad esempio aiuta a bruciare i grassi stimolando la termogenesi. La curcuma, lo zenzero e la cannella sono invece degli ottimi antinfiammatori e antiossidanti.

Occhio al movimento

C’è poco da fare: l’attività fisica è il migliore alleato per sgonfiarsi e tornare in forma dopo le vacanze. fare movimento aiuta la riduzione della pressione arteriosa e il controllo del livello di glicemia e colesterolo nel sangue, aiuta inoltre a prevenire malattie metaboliche, cardiovascolari e neoplastiche e artrosi e contribuisce a ridurre il tessuto adiposo in eccesso perché facilita il raggiungimento del bilancio energetico. Il corpo umano ha bisogno di movimento, una regolare attività fisica aiuta a diminuire il rischio di patologie e ha anche effetti positivi sulla salute psichica della persona. Non serve esagerare: anche delle semplici camminate sono un ottimo modo per rimettersi in sesto. Fidati, il tuo corpo e la tua linea ti ringrazieranno.

Per scoprire altri consigli consulta la la rubrica del benessere.

TAG: Benessere

Condividi su