L’usanza dei doni a Natale è antichissima e affonda le sue radici diversi secoli prima della nascita del consumismo: per i cristiani questo gesto richiama l’omaggio che fecero i Re Magi a Gesù ma già i romani usavano scambiarsi rami consacrati per celebrare l’anno nuovo. Fare e ricevere un regalo natalizio è un gesto magico perché ci porta indietro nel tempo e, soprattutto, perché è un modo autentico di siglare affetti veri. E, come sempre accade quando c’è di mezzo l’autenticità, il primo pensiero va al cibo e alle tante prelibatezze gastronomiche che imbandiscono le tavole a festa. Non a caso, in cima alla lista dei doni più gettonati, c’è il cesto di Natale, un’idea versatile, fai da te adatta a tutte le tasche.

Idee per il cesto di Natale: stupire con l’artigianalità

Per colpire nel segno, il cesto di Natale deve essere confezionato artigianalmente piuttosto che essere comprato bello e pronto: solo così riusciremo ad andare incontro ai gusti di chi lo riceverà. Il primo passo è munirsi un contenitore resistente, come il classico cesto di vimini. Una valida alternativa è quella di utilizzare un bel vassoio capiente in ceramica, magari decorato a mano, che può fungere da “regalo nel regalo”. Per le idee per il cesto di Natale non tralasciate gli accessori per decorare il cesto: oltre ai fiocchi, nastri e coccarde, date spago alla fantasia dando un tocco originale con bastoncini di cannella, rametti di vischio e pungitopo, pigne e ghirlanda di pino.

idee-per-il-cesto-di-natale

Cesto tradizionale per non sbagliare

Con le sue prelibatezze il cesto di Natale è sinonimo di convivialità. L’usanza vuole che il suo contenuto debba bastare per un pranzo completo: un formaggio stagionato e un salume a bauletto, o il prosciutto, sono i primi due “must have” di un cesto di Natale rigorosamente tradizionale. È usanza diffusa inserire una confezione pregiata di pasta o di riso, accompagnate sempre dalle immancabili lenticchie. Spazio anche ai legumi, ai funghi secchi, al cotechino o allo zampone. Non dimentichiamo che i cesti di Natale sono un pretesto per esplorale il meraviglioso mondo delle conserve, dalle marmellate ai sughi gourmet. Vino e frutta secca (con datteri i testa) sono altri irrinunciabili pezzi forti, per finire in dolcezza con cioccolatini, biscottini e torroni.

idee-per-il-cesto-di-natale

Cesto a tema per osare con stile

Per chi ama rinnovare le tradizioni e non disdegna l’originalità non c’è niente di meglio che un cesto di Natale a tema: si sceglie un prodotto e lo si presenta nel migliore dei modi.

Tra le idee per il cesto di Natale c’è quello dedicato a una selezione accurata di bottiglie di vino, magari corredate da un apribottiglia di design e qualche libro sull’argomento. Un’altra strada da percorrere è quella dei formaggi abbinati a marmellate e mieli. Più audace un cesto di Natale fatto da tisane, tè e miscele di caffè debitamente accoppiate con dolcetti  particolari. Un altro binario interessante da percorrere è quello dei prodotti regionali: in questo caso abbiamo l’imbarazzo della scelta dai prodotti tipici alle specialità gastronomiche locali.

 

Condividi su