Oggi si festeggia la giornata mondiale dell’hamburger, un evento nato per celebrare il panino più amato del mondo, incontrastata icona del fast food. Ma da cosa deriva il nome hamburger? Tale definizione deriva da “Amburgo”, la nota città tedesca dove nel 1800 partivano le navi degli emigranti europeri verso il continente americano. Nelle navi veniva consumato proprio il famoso piatto a base di carne macinata, l'”Hamburger Steak“. Un vero e proprio gioco di parole fra il nome attribuito alla pietanza e il nome con cui vengono chiamati gli abitanti della città.

Mentre inizialmente il termine veniva ricondotto alla carne di bovino pressata, successivamente è finito per indicare non solo la carne ma tutta la composizione che ruota attorno ad essa: due fette di pane, insalata, formaggio, cipolla, salse varie, bacon o pancetta e altri possibili ingredienti.

La vera ascesa di questo piatto a livello mondiale è avvenuta grazie allea nascita delle catene di fast food, quali Mc Donald’s, Burger King, ecc, che hanno introdotto nel loro menù l’hamburger come piatto principe. Nel tempo si è quindi consolidata un’immagine di cibo semplice, che tutti potessero mangiare con le mani, dimenticandosi per una volta dei cerimoniali imposti dal galateo. Un piatto per giovani e meno giovani, potenzialmente amabile da tutti.

Nel tempo questa pietanza si è però portata dietro anche dei lati negativi. In molti, infatti, hanno cominciato ad essere preoccupati di un consumo eccessivo di questo invitante prodotto, con la possibilità di portare dei gravi danni alla salute, anche per via di pochi controlli sulla carne, nonchè delle potenziali malattie diffuse tra gli allevamenti e l’aggiunta di conservanti.

GIornata mondiale dell'Hamburger

Giornata mondiale dell’hamburger: prepariamolo insieme

Vogliamo prepare insieme l’hamburger perfetto?

Partiamo dalla scelta della carne: senza dubbio deve essere di qualità, appena macinata e con un buon tenore di grasso. Possiamo scegliere il classico bovino adulto ed utilizzare il Big Caesar, il “re degli hamburger”.

Cuociamo l’hambuger in padella o alla griglia, girandolo una volta sola senza pressarlo. Una volta cotta la carne, scaldiamo le due fette di pane di sesamo e al suo interno poniamo tutti gli ingredienti. Per un hambuger perfetto possiamo inserire insalata fresca, formaggio cheddar o fontina, pancetta, pomodori freschi tagliati a dischi e varie salse a seconda dei gusti (maionese, ketchup, salsa barbecue, ecc…). Per rendere la vostra mangiata perfetta, si potrebbe accompagnare il panino con una birra fresca.

Buon appetito!

Condividi su