Chi ha un amico a quattro zampe sa benissimo quanto sia importante prendersi cura di lui: il cibo per cani e gatti è oggi di fondamentale importanza per la salute del vostro animale. L’amore incondizionato che proviamo per il nostro cucciolo peloso ci spinge a scegliere il meglio perché il suo benessere va di pari passo con nostro. L’attenzione che dedichiamo alla scelta di un cibo sano ed equilibrato è uno degli aspetti che più influenzano la qualità della vita dei cani e dei gatti domestici. Orientarsi nel grande calderone del pet food non è facile, andiamo a vedere quali sono le regole d’oro da seguire.

Cibo per cani e gatti: casalingo o commerciale?

Per quanto riguardo i cani bisogna prima di tutto valutare taglia, razza, età e condizioni di salute: in base a queste varianti e grazie ai consigli del proprio veterinario si può stabilire qual è l’apporto giornaliero di calorie necessarie. Per esempio, un cane di piccola taglia mangia al giorno tra i 90 e i 120 grammi di cibo, mentre uno di taglia grande, come il dobermann o il labrador, può aver bisogno fino a 800 grammi di “pappa”.

cibo per cani e gatti

A prescindere dai singoli casi, per tutti vale il principio generale secondo cui il cibo casalingo, lo stesso che mangiamo noi per intenderci, non è sempre salutare. Gli amici a quattro zampe hanno bisogni nutrizionali che non coincidono con i nostri e l’abitudine di proporre loro, senza discriminazione, gli avanzi della tavola può provocare a lungo andare degli effetti negativi sul loro metabolismo.

Non dimentichiamo che i cani sono onnivori, hanno bisogno del giusto apporto di proteine animali ma anche di frutta e verdura. Tra i cibi vietati ci sono il cioccolato, gli insaccati, il sale, l’aglio, la cipolla, l’uva e il lievito. Attenzione anche agli ossi cotti perché tendono a rompersi facilmente e quindi ad essere pericolosi. Un’alimentazione esclusivamente “fai da te” è comunque possibile a patto che si seguano le indicazioni di un esperto. L’ideale è alternare una dieta casalinga con del cibo industriale, come le crocchette o la carne in scatola, alimenti completi e bilanciati.

I vantaggi del cibo in scatola

Parlando del cibo per cani e gatti, bisogna considerare che i croccantini per cani, o cibo secco, hanno il vantaggio di essere facili da dosare e pratici da dispensare, soprattutto quando si è fuori casa. Inoltre le crocchette, grazie alla loro azione abrasiva, contribuiscono all’igiene dentale dei nostri amici pelosi fungendo da “spazzolino”.

Molte reticenze sull’uso di cibo commerciale per cani riguardano l’idea che possano contenere materie prime scadenti e additivi chimici. In realtà bisogna saper fare le opportune distinzioni tra le infinite proposte a scaffale e scegliere prodotti di qualità, quelli cioè che contengono un ampio ventaglio di proteine e sono arricchite da elementi digeribili come il riso . Sia che si tratti di crocchette complete (sostituiscono un pasto e vanno integrate solo con l’acqua) che di mangimi complementari da associare ad altro, è bene mettere nella ciotola solo la giusta quantità, evitando gli eccessi. Sulle confezioni sono riportate le tabelle nutrizionali in base al peso.

cibo per cani e gatti

Molti amici a quattro zampe prediligono però il cibo umido, i bocconcini di carne in scatola con aggiunta di vitamine e minerali: contengono più acqua, sono più saporiti e gratificanti da mangiare ma hanno lo svantaggio di essere divorati velocemente e, inoltre, non svolgono l’azione abrasiva sui denti. Una buona idea è mischiare le crocchette con qualche bocconcino di carne, magari di pollo e coniglio

Cibo per cani e gatti: cosa mettere nella ciotola di Micio

Mentre il cane è onnivoro, il gatto è rimasto carnivoro: la sua alimentazione deve rispondere a un elevato fabbisogno di proteine e grassi di origine animale. Come per Fido, anche la dieta di Micio non può essere un “duplicato” della nostra ma va predisposta informandosi correttamente con l’aiuto di un veterinario. La scelta di prodotti senza coloranti e conservanti, che prediligono pollame e coniglio  è senza dubbio da preferire. I gatti sono ghiotti di carne di manzo e di frattaglie e, solitamente, preferiscono il cibo umido servito in piccoli bocconcini. D’estate la scelta delle crocchette può rivelarsi vincente per la conservazione del prodotto ma bisogna tener presente che i croccantini non rappresentano uno snack ma sostituiscono un pasto, dunque attenzione a non superare le dosi riportate sulle confezioni.

Condividi su