29 Gennaio 2024

Benefici, proprietà e valori nutrizionali delle pere

Oggi parleremo di un frutto apprezzato da sempre, anche dagli antichi romani: le pere. Ne esistono tantissime varietà, da tavola, da cuocere, da marmellata e da sidro. In Italia, in particolar modo al nord si coltiva la varietà da tavola, la cui produzione copre tutto l’anno. In commercio possiamo trovare tante varietà di pere presenti sulle nostre tavole da agosto fino a maggio; tra le più note troviamo la Kaiser, abate, William. In questo articolo parleremo delle proprietà e benefici della pera.

COSA NASCONDE QUESTO DOLCISSIMO FRUTTO?

Per 100 g di pera ritroviamo:

  • 35kcal
  • 0,3 g di proteine
  • 0,1 g di lipidi
  • 8,8 g di zuccheri
  • 3,8 g di fibra totale
  • 87,4 g di acqua

Come si evince dalla tabella nutrizionale questo frutto è ricco di acqua e povero di grassi per questo il loro consumo contribuisce all’idratazione corporea ed è ottimo soprattutto per chi sta seguendo dei percorsi di dieta dimagrante.

PROPRIETÀ E BENEFICI DELLA PERA

Vediamo insieme quali sono le proprietà e i benefici di questo frutto che giunto a giusta maturazione è pieno di dolcezza, tanto da essere amato che dai più piccolini.

Le pere rappresentano una eccellente fonte di fibre per la salute, in particolare una fibra idrosolubile: la pectina molto utile nel migliorare i problemi di colesterolo. La ricchezza in fibre di questo frutto lo rende perfetto per risolvere i problemi di stitichezza e migliorare così il sistema digestivo dell’organismo. Questi frutti sono ottimi anche per la perdita di peso in quanto conferiscono un buon senso di sazietà nelle diete ipocaloriche.

Ottimo alleato del cuore grazie al suo contenuto di antiossidanti e flavonoidi, la pera contiene ben 40 mg di fenoli che aiutano a ridurre l’infiammazione mantenendo le cellule attive, difendendole dall’ossidazione cellulare. Grazie alla presenza dei fenoli viene ridotto il rischio di malattie cronico-degenerative dell’organismo. La pera è anche ricca di acido malico: altra sostanza dal potere antiossidante che ha un ruolo nel prevenire la formazione di calcoli renali.

Importante è anche il loro contenuto di vitamine del gruppo B, vitamina C e vitamina A, ottima per contrastare l’invecchiamento della pelle e proteggere la vista. Ottimo anche il contenuto di vitamina K, importantissimo per la salute delle ossa. Tra gli altri minerali utili all’organismo contenuti nelle pere, troviamo il potassio che contribuisce al corretto funzionamento del sistema nervoso, dei reni e del sistema linfatico, prevenendo anche i crampi muscolari, ciò che la rende indicata nella dieta degli sportivi. Alcune ricerche suggeriscono anche un loro possibile ruolo protettivo nei confronti del cancro, in particolare nel tumore all’esofago.

Dunque le proprietà nutrizionali di questo frutto lo rendono adatto ad ogni fascia di età, dai più piccolini che solitamente introducono sin da subito la pera nella loro alimentazione proprio perché povera di sostanze allergizzanti.

Possiamo quindi utilizzare le pere in cucina? assolutamente sì, proprio in virtù delle loro proprietà nutrizionali. Usiamole sia crude che cotte. Solitamente le consiglio nelle diete dimagranti sia nella colazione cotte con cannella e mischiate allo yogurt o al porridge o a pancakes in modo da donare quel tocco dolce alla prima colazione. Ottime anche negli spuntini per il loro potere saziante e dopo l’attività sportiva per rispristinare le scorte di glicogeno, acqua e sali minerali persi durante l’attività sportiva.

Dott.ssa Veronica Fatigati
Biologa Nutrizionista

Condividi su