La Nostra Storia

LA NOSTRA STORIA

19
94

Ripercorrere il cammino di crescita che ha portato Todis ad emergere come realtà di primo piano della GDO italiana significa innanzitutto partire dalla descrizione di un concept di ampio respiro, nato come progetto nazionale Conad, con alla base la SND – Società Nazionale Discount – diretta da Carlo Ricci. Un progetto che per i clienti prende forma, il 18 giugno 1994, con l’apertura nella zona di Rimini del 1° discount Topdì.

All’inizio dei Novanta in Italia, come in altri Paesi, il discount è ancora una scommessa e l’iniziale struttura di Topdì riflette in modo esemplare il pionierismo di quel periodo. “C’era una gran voglia di incoscienza”, ricorda Ricci, attuale amministratore delegato di IGES società proprietaria del marchio Todis. “Basti pensare alle non più di 600 referenze in assortimento nella fase di lancio dell’insegna Topdì e all’utilizzo totalmente in appalto di un piccolo magazzino esterno, presso lo spedizioniere Borruso, ai tempi della prima piattaforma di Bagni di Tivoli”.

A livello di Comunicazione, la storia di Topdì, come quella di altre insegne del canale, sembra avere inizio con un assunto, successivamente del tutto ribaltato dall’evoluzione dell’insegna: “I discount non fanno comunicazione”. Idea che emerge in modo chiaro nella scelta di non utilizzare foto sui primi volantini e nelle locandine e un messaggio mirato unicamente ad esprimere quella che si ritenesse essere l’essenza del discount: il prezzo.

19
98

Alla fine del Millennio con la chiusura della stagione di sviluppo nazionale del discount, partita sotto le insegne del SND, si apre una fase. A seguire con lungimiranza il progetto e a dargli nuovo slancio arriva il sostegno della cooperativa PAC2000A Conad e della sua Direzione.

L’anno successivo l’insegna cambia nome, trasformando per assonanza il primo Topdì nell’attuale Todis. I colori del brand passano dai due iniziali – blue e verde – ai tre del nuovo marchio, con il verde del lettering su campo marrone Terra di Siena e l’arancio del punto. Mentre la volontà di posizionarsi al di sopra degli altri discount continua ad emergere in modo paradigmatico anche dall’uso di slogan come “Nella Qualità la sua vera differenza” utilizzato fino all’anno del re-branding, al payoff “Per una vita di Qualità” che accompagna il marchio Todis in quasi tutte le campagne di comunicazione nei primi Anni Duemila.

Alla fine del 1999 IGES può contare su una propria, ampia, area di stoccaggio e gestione delle merci, con il trasferimento del magazzino e degli uffici nella nuova sede di Fiano Romano. “Nel primo magazzino di Tivoli – aggiunge con un pizzico di emozione l’AD di Todis – alcune operazioni di controllo, ma anche di handling e picking venivano effettuate in parte “a occhio. Con i nuovi spazi di Fiano Romano prima e di Riano successivamente, tutto divenne più semplice”.

20
02

Negli anni compresi tra il 2002 e il 2004, Todis si lancia anche nel settore del bio, dei cibi salutistici (vegetariani, free from, senza glutine) e nel segmento dei prodotti di origine etnica.

Nello stesso periodo nasce anche un assortimento di prodotti Non Food, per la casa, lo sport e il tempo libero, supportato dalla creazione di un nuovo marchio dedicato e dallo slogan “Todis, casa e cose”.

20
05

Tra il 2005 e il 2006 Todis raggiunge e supera i 100 punti vendita suddivisi tra Umbria, Lazio e Campania. Nel 2008 i punti vendita Todis avviano l’utilizzo in store di spot e messaggi che migliorino l’esperienza d’acquisto della clientela.

Un embrione di quel canale radiofonico è sviluppato, soprattutto, nell’ambito della comunicazione esterna ai punti vendita, in modo sempre più deciso nel nuovo format Todis Buongiorno Convenienza.

LA STORIA-04

20
13

A partire dagli anni 2013 – 2014 Todis avvia una nuova fase definita internamente “Todis 3.0” che porta alla creazione di un nuovo format comunicativo e di immagine dell’insegna – Todis Buongiorno Convenienza – alla creazione di una moderna e più articolata struttura aziendale, con nuove aree di competenza e un ampliamento del management.

In più, Todis lancia sul mercato una propria linea premium di prodotti d’alta gamma, denominata “L’Arte delle Specialità”, in perfetta coerenza con il modello di assortimento distintivo basato, oltre che sul migliore rapporto Qualità-Prezzo, anche sulla Tipicità – Esclusività dei prodotti Todis e su una filiera di produzione garantita.

20
15

Dal 2015 ad oggi Todis continua a sperimentare, tanto nell’ampliamento della propria struttura societaria e della propria rete di punti vendita, grazie al consolidamento del rapporto tra IGES e le consociate ADDIS e SODISI, come nell’apertura di nuovi canali di comunicazione con una sempre più forte presenza in radio e lo sviluppo dei nuovi media digitali.

Una crescita costantemente legata alla volontà di distinguersi come insegna di supermercati a marca privata improntata ai valori di Qualità, Convenienza, Attenzione e Ospitalità nei confronti di chi viene a trovarci.